informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come pianificare lo studio: 5 trucchi da provare subito

Commenti disabilitati su Come pianificare lo studio: 5 trucchi da provare subito Studiare a Reggio Emilia

Se sei uno studente universitario, sicuramente ti sarai imbattuto nella necessità di conoscere come pianificare lo studio in modo efficace. Gestire una grossa mole di studio potrebbe essere un compito difficile, se non sai come procedere: senza un metodo di studio efficace e un approccio giusto, sarà più complicato ottenere risultati ottimali in ambito accademico.

Sapere come si studia infatti, è il sogno di tutti gli studenti: se le tue abitudini comprendono il procrastinare sempre, studiare solo a ridosso degli esami e non riuscire a stare al passo con i materiali di studio, abbiamo sicuramente una soluzione per te.

In questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti spiegheremo quali sono le strategie e i trucchi da applicare per organizzare al meglio i tuoi esami, così da evitare di procrastinare e rispettare ogni giorno il tuo programma. Se sei pronto, iniziamo subito.

Ecco come studiare all’Università e ottenere ottimi risultati

Capire come gestire lo studio è fondamentale per dare con successo i tuoi esami. Tuttavia, costruire il metodo di studio più adatto a te può essere un lavoro molto complesso, se non sai da dove cominciare. Ecco i 5 trucchi da tenere in considerazione sempre per riuscire a pianificare lo studio e migliorare le tue performance.

LEGGI ANCHEI 5 passi per scrivere la tesi velocemente (e con successo)

1 – Cerca di capire il tuo modello di apprendimento

Per capire come pianificare lo studio, la prima cosa da fare è analizzare il tuo stile di apprendimento. Non tutti apprendiamo nello stesso modo: per migliorare i risultati, dovrai individuare il tuo modello. In linea generale, possiamo distinguere 4 diversi stili di apprendimento:

  • Studente visualizzatore, la cui caratteristica è quella di avere una forte memoria visiva e una spiccata capacità di ricordare attraverso schemi e immagini;
  • Studente auditivo, la cui caratteristica è quella di apprendere le cose ascoltando attentamente. Anche la musica e i suoni possono aiutarti a concentrarti e a memorizzare meglio; per questo, potresti ascoltare musica classica o suoni della natura mentre studi;
  • Studente di parole, la cui caratteristica è quella di memorizzare scrivendo e leggendo con estrema attenzione;
  • Studente logico, che solitamente apprende in modo logico, ragionando, creando collegamenti, mappe concettuali e sistemi.

Non è detto che tu appartenga solamente ad uno di questi gruppi: al contrario, solitamente il tuo stile di apprendimento è un mix fra questi quattro. Cerca di capire in che modo riesci ad apprendere e ottimizza il tuo tempo sfruttando i tuoi punti di forza.

2 – Investi in obiettivi realistici

Pianificare con successo il tuo studio significa investire in obiettivi davvero raggiungibili per te. Ci sono due passaggi per raggiungere un obiettivo: pianificazione ed esecuzione. Un piano senza esecuzione non ti porterà da nessuna parte, così come l’esecuzione casuale senza un piano. Raggiungerai il tuo obiettivo solo quando farai bene entrambi.

Dunque, quali sono i passaggi da fare, a questo punto? Invece di ripeterti “Devo studiare 5 capitoli del manuale al giorno”, chiediti quale sarebbe un obiettivo ragionevole per studiare il tuo materiale nei tempi giusti. Uno degli errori più frequenti degli studenti universitari è quello di voler raggiungere obiettivi poco realistici e, soprattutto, di calcolare male i tempi.

Per raggiungere obiettivi davvero perseguibili, ti consigliamo di:

  • Scegliere un obiettivo molto semplice per il prossimo semestre accademico. Ad esempio, potresti scegliere come obiettivo lo scrivere 50 pagine per la tua tesi, dare tre esami, frequentare uno stage. Assicurati che il tuo obiettivo di studio non sia orientato ai risultati, ma si concentri sull’esperienza. Ciò che è davvero importante è il rispetto di questo macro obiettivo;
  • Scomporre il tuo macro obiettivo in piccoli passi da compiere ogni giorno. Ad esempio, se hai deciso di dare tre esami durante la prossima sessione, scomponi il materiale di studio e imponiti un piccolo passo quotidiano, come lo studio di un paio di capitoli.

3 – Trasforma i tuoi obiettivi in un plan

Per capire come studiare bene all’università, dovrai tradurre i tuoi obiettivi in un vero e proprio plan, da utilizzare per organizzare lo studio. Come fare? Dunque, supponiamo che tu abbia stabilito di dare tre esami nel corso del prossimo semestre:

  • Esame A
  • Esame B
  • Esame C

Supponiamo anche che, ogni esame, prevede questa mole di studio:

  • Esame A: 3 manuali, 20 capitoli
  • Esame B: 2 manuali, 16 capitoli
  • Esame C: 4 manuali, 26 capitoli

Ora, individua le date dell’esame con larghissimo anticipo e segnale sul calendario. A questo punto, scomponi la mole di studio in piccoli passi quotidiani, calcolando sempre un margine di imprevisto. Prendi un calendario giornaliero e segna ciò che devi fare ogni giorno, seguendo uno schema di questo tipo:

GIORNO 1

  • Ore 9:30 – 11:30 – Studiare primo capitolo del manuale Esame A
  • Ore 11:30 – 11:45 – Pausa
  • Ore 11:45 – 13:30 – Studiare primo capitolo del manuale Esame B
  • Ore 13:30 – 14:30 – Pausa Pranzo
  • Ore 14:30 – 15:30 – Ripasso due capitoli
  • Ore 15:30 – 17:30 – Studiare primo capitolo del manuale Esame C
  • Ore 17:30 – 18:00 – Pausa

4 – Programma delle pause

Quando studi, mantenere alti i livelli di motivazione potrebbe essere difficile, soprattutto in forti momenti di stress. Programmare delle pause potrebbe aiutarti a concentrarti e a studiare con maggiore lucidità.

Non importa a che ora del giorno hai scelto di studiare: prova a sperimentare le pause e ad adottare metodi come quello del pomodoro. Come funziona? Si imposta un timer per 25 minuti e si inizia a studiare. A seconda delle tue preferenze e del tuo approccio, puoi iniziare svolgendo i compiti più difficili (fai questo se tendi ad evitarli del tutto) o con uno facile per ottenere un po’ di slancio e sentirti più preparato.

Durante quei 25 minuti, nulla dovrà distrarti: quando cederai alla distrazione, i 25 minuti ricominceranno da capo. Dopo i 25 minuti, imposta il timer su 5 minuti per una breve pausa. Dopo la pausa, studia per un altro blocco di 25 minuti e così via.

5 – Prepara uno spazio comodo per studiare

Anche se potrebbe sembrarti strano, l’ambiente di studio è fondamentale. Avere una posizione specifica per i tuoi studi ti aiuterà a creare l’abitudine di studiare non appena entri in quella stanza. La tua zona di studio dovrebbe essere pulita e priva di distrazioni.

Elimina tutte le distrazioni dalla tua scrivania: mantieni solo un calendario, un blocco per prendere appunti, qualche penna e materiale per studiare. Crea almeno un paio di zone di studio nella tua casa, in modo da avere un’alternativa per spostarti. Se preferisci, crea anche un luogo al di fuori della tua casa in cui recarti a studiare: una sala studio, una biblioteca o un luogo all’aperto potrebbero fare al caso tuo.

L’importante è che sia un luogo in cui ti senti a tuo agio, dove non ci sono particolari distrazioni. Elimina le notifiche dal telefono e non cedere alla tentazione di inviare messaggi agli amici. Cerca di massimizzare i tuoi sforzi solamente sullo studio: in questo modo riuscirai a raggiungere i tuoi risultati nei tempi stabiliti, senza interferenze. Per aiutarti a tenere traccia delle tue ore di studio, potresti utilizzare alcuni strumenti digitali e app per studiare, come ad esempio:

  • TimeEdition, che ti permette di monitorare le ore investite su un progetto e gestire meglio il tuo tempo;
  • Slack, per organizzare tutti gli obiettivi giornalieri e superare i tuoi obiettivi.

Su come pianificare lo studio abbiamo detto proprio tutto, per oggi: non ti resta che applicare i nostri 5 consigli e raggiungere con successo tutti i tuoi traguardi accademici.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali